Pi greco day, collaborazione con il MIUR, che spettacolo!

Fedeli

 

“Gli studenti non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere”
Ecco i numeri del Pi greco day: 1818 Docenti/team registrati alla sfida online; 344 scuole primarie; 541 scuole secondarie di 1° grado; 310 scuole secondarie di 2° grado, l’evento aperto a tutte le scuole italiane, affidatoci dal MIUR per lo scorso 14 marzo.
Grazie a tutti per la partecipazione, è stato un successo!
Un’iniziativa unica nel suo genere, la prima nel panorama italiano.
Abbiamo assistito ad un gioco avvincente, dove gli studenti si sono sfidati a colpi di matematica. Da molti docenti è stato definito come qualcosa che va a ridisegnare i paradigmi della didattica: un’attività capace di insegnare, divertire, unire, utilizzando gli strumenti informatici che oggi la scuola ha a disposizione, massimizzando l’aspetto ludico-sociale senza trascurare quello educativo, anzi, potenziandolo, poiché nessuna modalità di insegnamento è potente come il gioco.
“Gli studenti non sono vasi da riempire ma fiaccole da accendere” affermava Plutarco nel primo secolo D.C., abbiamo concepito il format del Pi greco day ispirandoci a queste parole, il gioco ha messo in contatto istituti, studenti, professori di tutta Italia, ha innescato la scintilla dei ragazzi, troppo spesso annegata da metodi nozionistici, attenti a “riempire” più che ad “accendere”, che portano ad uno sterile ripiegamento su se stessi, più che a una costruttiva condivisione del sapere; è stata una gioia per l’anima vedere giovani e giovanissimi divertirsi imparando, conoscersi, mossi da una voglia genuina. Abbiamo dimostrato ancora una volta, che è possibile crescere giocando, che la matematica è anche gioco e socialità.
Ancora un grazie a tutti voi, che avete reso unico il Pi greco day.

 

Segui Spettacoli di matematica su FB https://www.facebook.com/spettacolidimatematica/?fref=ts